martedì 4 febbraio 2014

OMEGA3 PER AVERE TESSUTI ELASTICI

Vi siete mai chiesti come mai si verificano lesioni muscolari o tendinee o articolari a persone che praticano tanto, poco o nessuno sport in modo del tutto casuale? Basta seguire qualsiasi sport, ed è diventato normale vedere o subire direttamente traumi anche ridicoli, come rompersi il tendine di Achille o un menisco o un legamento crociato o un collaterale, oppure andare incontro a ernie discali anche a vent'anni. Gli stessi episodi sfortunati si possono verificare analogamente anche nei nostri cani.
Come mai? Sembra incredibile, ma la spiegazione è semplicissima: mancano, nella nostra alimentazione e anche in quella dei nostri animali, quegli acidi grassi Omega3 che elasticizzano tutti i tessuti di sostegno. Al contrario, abbondano gli Omega6 (ne sono molto, troppo ricchi i cereali ad esempio) che fanno l'esatto contrario, irrigidendo tutte le strutture corporee. Come faccio a esserne convinto? Dal semplice fatto che, arricchendo l'alimentazione canina con gli Omega3 (tutte le nostre formule ne sono ricchissime), si prevengono o si attenuano di molto i problemi, a partire dal momento del parto, diventato assai difficile anche nella cagna.
Per tornare ad avere situazioni di parto normale, si DEVE tornare ad avere dei tessuti, soprattutto utero e cinto pelvico, molto elastici, come fisiologicamente dovrebbe essere.
Anche le emorragie sono nettamente influenzate dai tessuti elastici vasali, responsabili della retrazione che, quando un vaso si strappa, aiuta, assieme al meraviglioso meccanismo della coagulazione, a occludere il vaso sanguigno stesso. Morale: ai vostri cani e gatti, date crocchette ricche in Omega3 e a voi stessi aggiungete alla dieta quotidiana quei cibi in grado di apportare maggiori quantità di Omega3(ad esempio: un grammo di olio di pesce o di canapa o di lino). Provare per credere…è tutta Salute!