lunedì 2 settembre 2013

Brachetto d'Acqui il vino dalla grande storia.

Dopo un pò di vacanza si passa in rassegna quello che ha deliziato i nostri palati in queste due bellissime settimane di bella vita!! Mare, sole, divertimento e buona cucina.... Oggi mi dedico a farvi conoscere, anche se so che molti di voi lo conosce già, un eccelso vino. Dalle caratteristiche plurinominate e soprattutto da una storia centenaria.
Definito nel 1817 "VINO CELEBRE" e classificato come vino da dessert alcolico e poco colorato viene riferito ai tempi che il Brachetto, dolce o spumante, era conosciuto e commercializzato con successo nei mercati dell’America Meridionale: da ciò si può dedurre che la produzione in quel periodo fosse di entità tutt’altro che trascurabile. 

Addirittura, dopo 50 anni circa, viene definito e classificato come vino di lusso appartenente alla categoria dei vini rossi dolci ed aromatici.... un vino con un profumo speciale, moderatamente alcolico, zuccherino e non molto colorito. Definito di lusso perchè poco reperibile in quanto un insetto aveva invaso i vigneti e distrutto le vigne alla fine della prima guerra mondiale.
I vignaioli, al momento di reimpiantarli, avevano privilegiato altri vitigni che assecondavano maggiormente le tendenze del mercato, a discapito di questa varietà che richiedeva attenzione e cure particolari. Inizia così un lungo sonno che dura oltre cent'anni, infatti solo intorno agli anni 50, dalle colline del sud Piemonte dove la produzione continuava in piccole nicchie di estimatori, un produttore rispettoso della tradizione ma lungimirante quale Arturo Bersano mise a punto un Brachetto spumante elaborato in autoclave con metodo charmat. Da allora il Brachetto ha continuato il suo percorso di protagonista tra i grandi vini aromatici, tra i quali si distingue per le proprie caratteristiche ed è apprezzato dagli intenditori più raffinati.
Gradevole, brioso, frizzante, allegro e profumato. Il Brachetto d’Acqui è ottenuto al 100% dal vitigno Brachetto, che dà a questo vino bellissimi colori porpora o rubino con riflessi violacei. Il suo perlage è fine e persistente, è il vino della seduzione e della gioia, apprezzato in ogni occasione per i suoi profumi di frutta matura e di sensuale rosa bulgara, godibile senza paura di eccessi grazie al suo moderato tenore alcolico, inebriante e morbido.
Le particolarità e l’unicità del Brachetto d’Acqui D.O.C.G. consistono nella sua naturale dolcezza e grande aromaticità, caratteristiche che non trovano riscontro nel panorama mondiale dei vini aromatici.
Il Brachetto d’Acqui ci insegna come un territorio di estensione limitata (1.082 ettari vitati) possa offrire stimoli, curiosità e varianti inimmaginabili che hanno lasciato il segno nella storia: la miglior risposta della natura e dell’uomo a chiunque voglia omologare gusti, passioni e desideri.
Il Brachetto d’Acqui è proposto sul mercato in due diverse tipologie: spumante, frizzante o fermo. Si presenta con un  packaging di alta qualità che ne valorizza immagine e prestigio.
Non perdetevi il fascino di questo grande vino Made in Italy.
Un packing elegante e raffinato per l'anniversario dei 100 anni. Ho regalato una bottiglia al mio papi che adora degustare queste meraviglie della terra!
Vi propongo dei Cocktail al Brachetto d'Acqui D.O.C.G che mi hanno particolarmente incuriosito palato e occhi....
ATLANTIS
2/10 Limoncello
2/10 Cointreau
1/10 Amaretto
Versare il limoncello, il cointreau e l’amaretto in uno shaker pieno di ghiaccio cristallino.
Shakerare il tutto e versare in un bicchiere grande a forma di calice. Colmare con Brachetto d’Acqui.
Decorazioni: ciliegina rossa al Maraschino, fragolina, twist di scorza di limone e arancia.
BRACHETTOSKA
Prendere 3 lamponi, 3 more, 3 mirtilli e pestarli nel bicchiere tumbler alto con mezzo limone tagliato a pezzetti e 2 cucchiaini di zucchero di canna.
Aggiungere ghiaccio tritato e versare ¾ di Vodka. Colmare con Brachetto d’Acqui ben freddo. Guarnire con foglioline di menta e due cannucce.
Il Brachetto d’Acqui D.O.C.G., spumante e tappo raso, si abbina perfettamente con il dolce ed il salato. La versione spumante è ideale come aperitivo, long drink e negli happy hour. Certamente è con la frutta poco matura che in tutte le sue versioni (spumante e tappo raso) è veramente sorprendente, riuscendo ad esaltare il sapore delle fragole e delle pesche.
Il mio brachetto l'ho accostato ad un piatto tipico napoletano... La braciola.
Io lo aggiungo ad una bibita gassata e anche con la carne è ottimo, da quel tocco di classe ad ogni piatto o bevanda. Ottimo con la frutta secca come noci, nocciole, mandorle, pistacchi, fichi. E’ ideale anche nel suo abbinamento più tradizionale ma non per questo scontato, il dessert, o per allietare un dolce spuntino di metà pomeriggio.
Grazie per avermi dato la possibilità di festeggiare con voi i vostri 100 anni e spero per la futura generazione di non perdere mai la possibilità di avere questo vino sulle proprie tavole.  
CONSORZIO TUTELA VINI D'ACQUI
Sede Legale: 
Piazza A. Levi 7
15011 Acqui Terme (AL) Italia
Uffici:

Piazza Roma 10
14100 Asti (AT)
Tel: +39 0141/594842 

Fax: +39 0141/355066
info@brachettodacqui.com
www.brachettodacqui.com

https://www.facebook.com/brachettodacqui